48° gran premio del vino, la tradizione continua

Agostini JSV

Vanzella e Boatto tra i SG A-B

Boiago su Trevisiol tra i gentleman

 

03/08/2019 Faè di Oderzo

Iniziato il mese delle gare, da oggi a ferragosto si corre tutti i giorni, bene, ce n’è per tutti i gusti.

Oggi organizza la Cimetta Comprex in collaborazione con gli Sportivi del Ponte di Faè, in cabina di regia Germano Vacilotto, è la 48ª edizione del gran premio del vino e cosa gradita hanno consegnato a tutti gli iscritti come da tradizione una bottiglia di buon vino della zona     ( poche le società che mantengono queste tradizioni, bravi ragazzi !! ).

Partenza ore 14 in punto per i super e donne, arrivo a due con Vanzella e Boatto che vincono rispettivamente per le loro categorie, all’arrivo i complimenti dei battuti, il secondo dei super A Francesco Lorenzon dirà che se ne sono andati di prepotenza e non c’è stato niente da fare per riprenderli,terzo Moras, giù dal podio Milan e l’altro corridore di casa Bettin.

Tra i super B, i battuti sono la coppia del team Bertoldo Mosè Segato e Fabio Borsato convinti che qualcuno si muovesse per andare a prendere i fuggitivi, 2 le donne al via, la terza era al tavolo di giuria ( Lauretta Granzotto ) che ha dato disponibilità ad aiutare il Comitato di Treviso, bene così ne abbiamo bisogno, vince Puiatti Barbara sulla sempre verde Gloria Fossaluzza .

Una settantina i gentleman al via, fuga a 3 dopo qualche giro, Boiago e Trevisiol G2 e Bottaro G1, fin da subito si intuisce che sarà dura riprenderli, si gira regolari a 45 kmh, cambi a testa bassa fino ai 300 metri, lancia lo sprint Bottaro che è matematicamente vincitore e bissa il successo di mercoledì alla notturna di Zero Branco, tra gli altri 2 il più veloce è Boiago che ha la meglio su Trevisiol, volata imperiale dal gruppo per Durante che gli vale la terza piazza, secondo tra i G1 è Pavel che si avvantaggia nel finale con Calesso, giù dal podio Botteon .

Partenza unica per JSV, e personalmente, mi piace di più, ci sono 5 categorie che se le danno di santa ragione, partenza a razzo e al termine sarà quasi 44 kmh la media, ci provano tutti ma, proprio per il fatto che ci sono troppi interessi nessuna fuga riesce a prendere i largo, ultimo giro da cardiopalmo, non si scende mai sotto i 50 kmh, il rettilineo finale non favorisce i fuggitivi che vengono saltati dal gruppo che vola a 65 kmh, vittoria assoluta per Ago Jet della Spinacè, secondo (a 5 metri ) Westermayer, terzo Casagrande Alberto, tra i V1 vittoria di Elvis Martinazzo ritornato alle corse dopo un periodo di riposo, secondo è Rigo, terzo il velocista della De Luca Maccari ( ☺).

Tra i senior 2 vittoria di Zanchetta Francesco della Body Evidence sul corridore di casa Toffoli Moreno della Fausto Coppi Polyglass che  a sua volta lascia dietro Ivan Ravaioli( famoso nel gruppo per le sue trenate a 60 kmh ), tra gli S1 e con il terzo posto assoluto vince Serafin Giulio della Spinacè su Cimmino, terzo l’altro corridore di casa Artico Fabio. Tra gli junior altra vittoria per il trevigiano della Piva Bonato Davide su Refi Mattia, terzo è Scomparin dello Jesolo 88 .

Buona l’organizzazione ( non c’erano auto sul percorso ☺, la sicurezza viene prima di tutto  ) e complimenti al Comitato di Treviso, oggi premiato da più di 200 partenti che fa ben sperare per le prossime prove di Carbonera e Villanova D’Istrana .

Edi Tempestin

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com